Tassi ai minimi, mercati volatili…E se potessi unire protezione e rendimento?

Contenuto elaborato da AdviseOnly.com per Fineco Bank

Come fare in questa fase di mercati volatili e tassi ai minimi a coniugare protezione, opportunità di rendimento e benefici fiscali? Un’idea potrebbe essere guardare all’universo assicurativo. Sì perché oltre all’investimento nei tradizionali strumenti disponibili sul mercato esistono fondi di natura assicurativa, in cui il versamento di un premio è collegato all’andamento di uno o più fondi interni rappresentativi del mercato monetario, obbligazionario, azionario. Tra questi, un posto di primo piano è occupato dalle polizze multiramo, strumenti in grado di offrire equilibrio tra protezione e crescita del capitale.

Polizze multiramo: cosa sono nello specifico?
Come dicevamo, questa particolare formula serve non solo a ottenere una protezione sul proprio capitale ma anche – e soprattutto – a rivalutare il capitale investito nella polizza, grazie alle performance offerte dai mercati finanziari. Le polizze multiramo sono infatti un mix tra polizze unit linked e gestioni separate. Questo significa che consentono di avere, in un solo prodotto, le caratteristiche proprie della gestione separata (rendimento minimo garantito o capitale garantito a seconda dei singoli prodotti) e quelle dei fondi di investimento veri e propri.

Due “motori” diversi in grado di offrire protezione e rendimento
Perché scegliere una polizza multiramo? Sostanzialmente poiché permette, grazie a un “duplice motore” assicurativo e finanziario, di controllare il rischio e ottenere una rivalutazione del capitale in linea con l’andamento dei mercati finanziari. Il primo motore è rappresentato dalla gestione separata, dove il capitale è messo al riparo dalle perdite (fatto salvo casi limite come il fallimento dell’emittente o il rischio Paese) e quindi tutto quello che si investe non può diminuire, può solo aumentare in caso di rendimento della gestione applicata. Il secondo motore, invece, consente di investire nei mercati finanziari attraverso una selezione di fondi, con opportunità e rischi connessi.

Su cosa investono nello specifico?
Si tratta di formule che puntano sia sull’andamento delle asset class prescelte -tramite la componente unit linked – sia sulla stabilizzazione della volatilità grazie alle gestioni separate, che non sono influenzate dalle oscillazioni dei mercati grazie alla componente garantita. Per rispondere a questa domanda dobbiamo quindi differenziare tra gestione separata e unit linked. Per quanto riguarda la prima parte, gli investimenti sono di tipo prudenziale, incentrati quindi sul mondo obbligazionario. La seconda parte di una multiramo, la unit linked, invece prevede l’investimento in quote di fondi comuni (o comparti di sicav) sia azionari sia obbligazionari, quindi i rendimenti saranno legati all’andamento dei mercati: meno stabili dei primi, ma potenzialmente più redditizi nel medio-lungo termine.

Non solo protezione e rendimento: occhio ai benefici fiscali
Essendo polizze vita, le multiramo offrono anche importanti benefici fiscali e successori. Per quanto riguarda la fiscalità, le polizze di ramo I godono di un importante vantaggio, ossia l’esenzione dal pagamento dell’imposta di bollo dello 0,20% sul valore dell’investimento. Inoltre, per i titoli di Stato in portafoglio è previsto un prelievo sui rendimenti del 12,5% anziché del 26% normalmente applicato. Per lo più, contrariamente a quanto avviene negli investimenti in azioni o obbligazioni, dove dividendi e interessi sono tassati al momento in cui vengono erogati, nei prodotti assicurativi l’importo tassato viene prelevato solo nel caso di plusvalenze realizzate sul controvalore complessivo della polizza; si verifica così una tassazione posticipata, che permette di cumulare il rendimento realizzato durante tutta la vita della polizza.

Anche benefici successori: come proteggere te e i tuoi cari
Le polizze assicurative, non rientrando nell’asse ereditario, fanno sì che rispetto ai tradizionali strumenti di investimento quali azioni o obbligazioni, il capitale trasferito sia esente dalle imposte di successione. Tale beneficio viene riconosciuto in quanto il contratto di assicurazione è un contratto stipulato a favore di terzi e il beneficiario caso morte può anche non essere erede. In caso di premorienza quindi, si può scegliere di destinare il capitale ai propri cari e beneficiare dell’esenzione sulle imposte di successione e programmare così al meglio il passaggio generazionale. In più, nei limiti previsti dalla legge, la somma prevista non sarà pignorabile né sequestrabile.

Come valorizzare i prodotti multiramo?
Come abbiamo visto, grazie al mix di protezione e investimento offerto dalle polizze multiramo, investendo in esse si ha la possibilità di sfruttare i potenziali rendimenti offerti dai mercati. In questo ambito figurano quindi anche gli investimenti detti “ESG”, ossia quei fondi che puntano sulla sostenibilità sociale, ambientale e di governance. Strumenti che – soprattutto ora – stanno registrando performance migliori rispetto ai fondi tradizionali e che stanno quindi confermando la loro importanza nella gestione dei rischi legati agli investimenti, proprio perché sostengono e finanziano quelle aziende che agiscono per il benessere del pianeta e della società. Ed ecco come una semplice polizza ci può aiutare a proteggere il capitale, a rivalutarlo e, perché no, a dare oltretutto il nostro contributo verso un mondo migliore attraverso quelli che saranno sul mercato i top player del futuro.

COMUNICAZIONE DI MARKETING
I contenuti del presente articolo sono stati redatti da AdviseOnly.com e hanno scopo esclusivamente informativo. Pertanto in alcun modo devono essere intesi come consigli finanziari, economici, giuridici, fiscali o di altra natura e nessuna decisione d’investimento o qualsiasi altra decisione deve essere presa unicamente sulla base dei contenuti qui riportati. Allo stesso tempo in nessun modo costituiscono da parte di AdviseOnly.com un’offerta al pubblico d’acquisto o vendita di titoli e più in generale di strumenti finanziari e/o attività di sollecitazione all’investimento ai sensi del D.lgs. 24/02/1998, nr°58.
Allo stesso tempo, Fineco non si assume alcuna responsabilità in merito alla correttezza, completezza e veridicità delle informazioni fornite. Il presente messaggio non rappresenta in alcun modo una ricerca in materia di investimenti, un servizio di consulenza in materia di investimenti né attività di offerta al pubblico di strumenti finanziari.
Eventuali decisioni che ne conseguono sono da ritenersi assunte dal cliente in piena autonomia ed a proprio rischio.
Le informazioni contenute sono protette dai diritti di proprietà intellettuale e pertanto qualsiasi duplicazione, alterazione anche parziale o utilizzo non corretto dei contenuti in esse pubblicati e riprodotti è da intendersi vietata.

Contenuti correlati