Fineconomy - Wall Street torna a risalire, l’Europa ‘vede’ intesa anti-virus
Podcast23/04/2020

Wall Street torna a risalire, l’Europa ‘vede’ intesa anti-virus

Dopo due giorni di assestamento, Wall Street ha ripreso la risalita dai minimi di marzo, aiutata dal rimbalzo del prezzo del petrolio e dal nuovo pacchetto di sostegno anti-virus che il Congresso americano si appresta a varare.

Le Borse asiatiche si sono messe in scia all’azionario americano con Tokyo in deciso rimbalzo. In Europa partenza poco mossa delle principali piazze azionarie su attese che il Consiglio Europeo raggiunga un accordo sul finanziamento della ricostruzione dopo-virus.

In Italia aiuta la decisione della Bce di accettare come collaterale anche bond con rating ‘Junk’, che contribuisce ad allentare la tensione sullo spread BTP-Bund.

Il prezzo del petrolio ha proseguito il rimbalzo avviato ieri a Wall Street, con i prezzi dei principali prodotti europei e americani in netto rialzo sia in Asia che nella mattinata europea. Ne beneficiano i titoli del comparto energetico.

Nella mattinata europea i futures sui principali indici di Wall Street sono poco mossi. Ieri sono uscite alcune trimestrali migliori delle attese, ma il mercato guarda anche ai dati sui sussidi di disoccupazione che saranno pubblicati poco prima dell’apertura.

Intanto tra analisti e investitori cresce il consenso sul fatto che i minimi toccati dai mercati azionari a marzo rappresentano ormai il ‘pavimento’ da cui il mercato ha iniziato un percorso di risalita in corso ormai da quasi tre settimane.

Una conferma in questa direzione viene dal VIX, l’indice che misura la volatilità del mercato, noto anche come ‘Indice della Paura’, che continua a scendere, anche se rimane a livelli relativamente elevati. Il che indica che il percorso di recupero può riservare alti e bassi.

Per oggi è tutto, appuntamento a domani.