Fineconomy - Wall Street prova a trascinare le borse globali
Podcast20/04/2020

Wall Street prova a trascinare le borse globali

La Borsa americana ha infilato la seconda settimana consecutiva in rally e ora la distanza che separa i principali indici dai massimi record del 19 febbraio è minore di quella dai minimi del 23 marzo.

Oggi Wall Street potrebbe ricevere una nuova spinta positiva dall’accordo a cui stanno lavorando Repubblicani e Democratici per fornire alle piccole e medie imprese ulteriore sostegno finanziario per sostenere la ripartenza dopo la recessione indotta dalla crisi da virus.

Le altre piazze finanziarie globali cercano ispirazione nell’azionario a stelle e strisce. Questa mattina l’Asia ha registrato una chiusura mista, con prese di beneficio che hanno penalizzato Tokyo ma con Shanghai in rialzo nonostante la pesante caduta del PIL cinese nel primo trimestre resa nota venerdì.

In Europa continuano le prove generali di rimbalzo, incoraggiate ovviamente da Wall Street, in una settimana che sarà dominata dall’attesa per il Consiglio Europeo di giovedì, chiamato a una decisione storica per decidere le misure comuni di contrasto alla crisi indotta dalla pandemia.

Milano si è mossa in territorio positivo in apertura di seduta sostenuta soprattutto dai titoli industriali e anche dai finanziari, bancari e assicurativi. Lo spread BTP-Bund registra ancora qualche tensione proprio per le incertezze sulle decisioni europee attese giovedì.

Sul mercato delle commodity, il petrolio continua a viaggiare sui minimi mentre l’oro resta su livelli elevati ma sotto la soglia dei 1.700 dollari l’oncia. Intanto il rendimento del T-bond americano, un importante termometro della fiducia dei mercati, rimane lontano dai minimi toccati al culmine della correzione delle Borse.

Per oggi è tutto, appuntamento a domani.