Fineconomy - Continua il rally post-virus, forse è arrivata l’ora di Europa e Italia
Podcast28/05/2020

Continua il rally post-virus, forse è arrivata l’ora di Europa e Italia

Nuova partenza in territorio positivo per le Borse europee, con gli investitori ancora contagiati dall’ottimismo per il nuovo bazooka da 750 miliardi messo in campo dalla presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen.

Dopo il lungo e potente rally di Wall Street, che ha recuperato quasi interamente la caduta di marzo, sembra arrivata l’ora del Vecchio Continente e dell’Italia in particolare, con la Borsa di Milano che ha più terreno da recuperare delle altre.

Sulla piazza italiana il movimento al rialzo è accompagnato dalla contrazione dello spread tra BTP e Bund tedesco che beneficia anche oggi il comparto finanziario, pronto ad affrontare gli stress test della Bce con conti solidi e scorte adeguate di fieno in cascina.

Continua comunque la fase di recupero delle borse globali, che questa mattina in Asia hanno registrato una seduta particolarmente tonica a Tokyo, ma con un interessante fenomeno di rotazione all’interno dei listini, soprattutto a Wall Street.

Fino a qualche seduta fa, infatti, il rally della Borsa di New York era trainato soprattutto dai big della tecnologia e dal settore healthcare, che erano meglio posizionati a fronte della crisi da virus, mentre erano rimasti indietro i titoli ciclici e finanziari.

Proprio questi ultimi sembrano ora aver preso il comando delle operazioni, segnalando che una ripartenza robusta dell’economia potrebbe essere più vicina di quanto non dicano i dati macroeconomici.

Sullo sfondo un prezzo del petrolio che, nonostante qualche presa di beneficio, continua a tenere sui recenti massimi e segnala anche in questo caso che i consumi potrebbero riprendersi dagli attuali livelli depressi.

Per oggi è tutto, appuntamento a domani.