Fineconomy - Azioni globali ben intonate nonostante il petrolio debole
Podcast28/04/2020

Azioni globali ben intonate nonostante il petrolio debole

L’ottima partenza di settimana di Wall Street e le attese di un quantitative easing globale coordinato dalle principali banche centrali sostengono i mercati azionari in Asia e in Europa.

I mercati guardano anche ai dati positivi che arrivano dal fronte della Pandemia e segnalano un rallentamento della diffusione aprendo così la strada all’attesa ripartenza delle economie, con l’America che anticipa gli altri.

Le Borse ignorano invece la volatilità del prezzo del petrolio, ancora in cerca di assestamento dopo le turbolenze della scorsa settimana. Sotto pressione soprattutto i futures sul benchmark americano, ma le scadenze più lunghe della seconda metà dell’anno segnalano un recupero.

Gli investitori guardano alle trimestrali, entrate nel vivo in America e alle prime battute in Europa, ma anche ai dati economici in arrivo, a cominciare dall’indice di fiducia dei consumatori ad aprile che sarà pubblicato oggi dalla Conference Board USA.

Il mercato resta supportato comunque dall’azione aggressiva di contrasto alla crisi messa in campo dalle autorità monetarie. In America la Federal Reserve allarga la portata delle iniezioni di liquidità non solo a favore delle imprese ma anche dei governi locali.

In Italia la Borsa di Milano è partita sostenuta proseguendo il rally di ieri, sospinta dai titoli del comparto bancario e del risparmio gestito, mentre lo spread tra BTP e Bund continua gradualmente a restringersi.

Per oggi è tutto, appuntamento a domani.