Tech for good, come la tecnologia migliora la qualità della nostra vita

Contenuto elaborato da Financialounge.com per Fineco Bank

Per “tech for good” si intende linnovazione tecnologica applicata in maniera responsabile alle attività di ogni giorno. Dalla salute al lavoro, l’approccio tech migliora la vita

Un’alleata per migliorare la qualità della vita. Se utilizzata in modo responsabile, la tecnologia può fare molto per l’umanità e può essere applicata a molti settori, importanti anche durante questo periodo di emergenza sanitaria: dal medtech all’intelligenza artificiale, passando per l’Internet delle cose (IoT), grazie alla connessione 5G, e alla realtà aumentata. L’innovazione può migliorare la salute, l’ambiente, il lavoro, lo studio e l’organizzazione aziendale.

Il tech for good
Tra le nuove espressioni per definire l’innovazione tecnologica applicata in maniera responsabile alla vita e alle attività di ogni giorno, è stata introdotto il tech for good. Se ne è parlato al World Economic Forum 2020, dedicato proprio a questo argomento. “Negli ultimi 50 anni abbiamo avuto un enorme progresso tecnologico: tecnologie disruptive come il quantum computing, la blockchain, i veicoli a guida autonoma e le biotecnologie, che presto diventeranno mainstream, stanno per influire concretamente nelle nostre vite”, scrive Greta Keenan, Programme Specialist, Science and Society del World Economic Forum. È evidente che queste tecnologie hanno portato benefici all’umanità, ma occorre usarle in modo responsabile.

La tecnologia in ambito sanitario
Tra i vari ambiti in cui agisce l’innovazione tecnologica, quello della salute riveste sicuramente un ruolo chiave. Le possibilità, infatti, vanno dalla ricerca sui farmaci basata sull’intelligenza artificiale ai dispositivi indossabili (wearable) che possono aiutare a tenere sotto controllo la propria salute. La tecnologia si applica con successo alla telemedicina. L’intelligenza artificiale ha già dato risultati in applicazioni che vanno dalla diagnosi di polmonite, malaria o Alzheimer alla previsione di ictus o attacchi cardiaci.

Il caso epidemia
Gli analytics e l’intelligenza artificiale (AI) possono essere d’aiuto per rilevare i primi segni di un’epidemia. Come spiegato in un articolo di Mark Lambrecht, direttore di Global Health and LifeSciences Practice di SAS, l’uso della tecnologia consente di individuare i primi segnali settimane prima che le autorità ne vengano a conoscenza, con un tempismo che permette di limitare la diffusione del virus. Tra i parametri da analizzare, per esempio, c’è quello relativo al picco di assenteismo scolastico. Per capire qual è l’agente infettivo o per identificare un nuovo focolaio, occorre una combinazione di competenze epidemiologiche, cliniche e di AI.

L’effetto della tecnologia nella vita delle persone
In un rapporto di McKinsey del 2019, emerge come la tecnologia abbia una ricaduta positiva sulla vita quotidiana delle persone. Dal grafico sotto, sono state evidenziate tre areeAI, connettività e piattaforme digitali e roboticadal forte potenziale. L’intelligenza artificiale, per esempio, mette in risalto significativi vantaggi nel campo della diagnostica medica. Alcune malattie gravi, si possono così diagnosticare per tempo, riducendo i ricoveri ospedalieri.

Potential impact         Low High

Potential impact* of technology on well-being,
six deep-dive themes, by category

Job
security
Material living
standards
Education Health Equal
opportunities
Environmental
sustainability
Data and AI
Connectivity and platform
Robotics
Internet of Things
Augmented reality
Digital fabrication
New materials and biotech
Clean tech

* Potential impact assessed as relative numberand impact of use cases; use cases involving several technology categories counted in each relevant category. Total number of use cases = about 600, based on positive use cases of technology.
Source: McKinsey Global Institute analysis.

Pari opportunità
Gli esperti di McKinsey sottolineano anche un impatto decisamente positivo della tecnologia sulla vita delle donne e di tutte le minoranze. L’AI può intervenire nell’analisi, ad esempio, delle disparità salariali, e del trattamento sul luogo di lavoro. Esistono dispositivi in grado di rilevare se un annuncio di lavoro sia in qualche modo più appetibile per una donna rispetto ad un uomo.
È il caso della startup Textio, che con il suo prodotto ha visto aumentare la risposta agli annunci di lavoro da parte delle donne del 7%.

Identificare le macrotendenze
La rivoluzione digitale, insomma, è ormai in atto da tempo ed è importante per l’investitore avveduto intercettare le tendenze macroscopiche che agiscono nella società. La tecnologizzazione di vari ambiti delle attività umane rappresenta certamente uno dei maggiori mega-trend oggi attivi nel rimodellare presente e futuro del mondo intero. Identificare correttamente queste tendenze può offrire un concreto vantaggio nella propria strategia di investimento.

Contenuti correlati